Advertisement
 
TEA Trends Explorers Associated
TEA Tendenze About TeaAbout Tea
About TeaProdotti TEAPortfolio - I Clienti di TeaNews TEAContatti - Dove siamoJob Opportunities - Lavora con Teatea
 
   
 

TEA Cities
Istanbul
Oslo
Valencia
Capetown
Madrid
Shanghai
New York
Parigi
Francoforte
Londra
Berlino
Redazione
Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di TEA per essere sempre informato sulle nuove tendenze.









Video

I Video di Domenico Fucigna













Network




  > Home arrow Valencia




Valencia  



Valencia - Architettura Stampa E-mail


SANTIAGO CALATRAVA AL POSTO GIUSTO NEL MOMENTO GIUSTO.
articolo di Silvia Fucigna


La Ciudad de las Artes y las Ciencias nasce dalla mano di Santiago Calatrava e sorge nel letto del fiume Turia. Le strutture, con le loro linee sinuose e avvenieristiche, creano una vera e propria città nella città, formata da cinque edifici che la suddividono in tre grandi aree tematiche: arte, scienza e natura. Un nuovo modo di concepire l'architettura che fonde con maestria il costruito con il naturale, l'avanguardia alla tradizione, il cemento con l'acqua, rendendola al contempo oggetto da osservare, spazio da vivere ed epicentro di diffusione culturale.

Il Palazzo delle Arti è un edificio particolarissimo, caratterizzato da virtuosismi architettonici che tengono il visitatore col naso per aria. Complessivamente occupa una superficie pari a 40000 mq ed è stato creato come centro polifunzionale capace di andare incontro alle più disparate iniziative culturali. Al suo interno tre auditori: la sala principale può accogliere 1800 persone, la sala da camera ne tiene 400 e si contraddistingue per la particolare qualità acustica, mentre la parte superiore dell'edificio offre 2500 posti a sedere all'aperto.


L'Hemisferic, come suggerisce il nome stesso, è un'enorme semisfera che grazie al riflesso prodotto dall'acqua che circonda la struttura, si completa visivamente tanto da credere che sia una sfera per metà sommersa. All'interno dei suoi 13000 mq un sofisticato schermo Imax Dome permette al visitatore si provare la sensazione unica data dalle  immagini cinematografiche create da un laser Omniscan.


Un'enorme scheletro di ferro lasciato a vista, danno vita al Museo delle Scienze "Principe Felipe", dove ad essere affrontate sono le tematiche scientifiche. Ed ecco allora espozioni come "Tecnópolis, El Escaparate de la Ciencia" e  "Formas y Estructuras". Al piano superiore invece sorge la sezione dedicata a "El legado de la Ciencia" dove il pubblico affronta un percorso che lo porta a ripercorrere la storia del progresso scientifico, passando dallla biologia alla fisica, alle tecnologie comunicative.


A sud del complesso, l'Umbracle da la possibilità di osservare da un punto di vista privilegiato l'Hemisferic e il Museo delle Scienze percorrendo la passeggiata attraverso un giardine che accoglie una grande varietà di specie arboree, offrendo contemporaneamente un'area di servizio per la sosta di autobus a auto.


Infine l'Oceanic è semplicemente, per così dire, uno dei maggiori parchi oceanografici del mondo e a renderlo tale sono gli habitat naturali ricostruiti all'interno di esso che danno "casa" a 40000 specie marine.